Category

Senza categoria

Allestimento di uno spazio espositivo | Over The Rainbow

By | Senza categoria | No Comments

Ideare e progettare uno spazio espositivo

L’ideazione e la progettazione di uno spazio espositivo, sia esso uno showroom dedicato a un brand, un museo o un ambiente che deve ospitare opere d’arte, deve:

  • prendere in considerazione esigenze estetiche e funzionali;
  • fare in modo che i prodotti e le opere si integrino con gli ambienti e gli spazi;
  • creare un insieme armonioso in cui ogni elemento sia ben integrato nel contesto.

Dettagli che fanno la differenza: lo spazio espositivo

Uno spazio espositivo, qualunque siano i prodotti che ospita, deve essere curato in ogni dettaglio per valorizzare gli oggetti, per attirare visitatori, per offrire loro un’esperienza unica, per distinguersi ed essere facilmente riconoscibile.
La sua progettazione non può prendere in considerazione solo la modalità in cui presentare i prodotti, ma deve concentrarsi anche sulla creazione di un’ambientazione che stimoli i sensi dei visitatori e li metta nelle condizioni di vivere un’emozione e di associarla al brand o all’occasione della visita.

L’allestimento deve trasmettere al pubblico l’immagine aziendale o, nel caso di musei, deve rendere evidente il tema espositivo che accomuna le opere. Per questi motivi è necessario realizzare luoghi accoglienti in cui i prodotti o le opere d’arte siano adeguatamente valorizzati.

Allestimenti fieristici

Nel caso di allestimenti fieristici, di negozi o di showroom, si lavora per creare luoghi che siano accoglienti per i visitatori e che facciano in modo che i prodotti e i servizi siano in evidenza all’interno degli spazi espositivi.

Questi ambienti rappresentano il brand, di conseguenza, i clienti identificheranno l’azienda con quello che vi troveranno.
Curare ogni dettaglio di questo tipo di allestimenti vuol dire ideare soluzioni che rispecchino l’immagine e i valori dell’azienda e che siano in grado di attirare e affascinare il pubblico di riferimento.
Questo lavoro prevede lo studio, la progettazione e la realizzazione dell’allestimento dello spazio espositivo affinché, attraverso di esso, i visitatori colgano i caratteri che definiscono e differenziano un’azienda o un brand.

Over The Rainbow: allestimento spazi espositivi

Over the Rainbow progetta e realizza l’allestimento di spazi espositivi, siano essi stand fieristici, interni di negozi, vetrine, showroom o mostre. Per le sue lavorazioni utilizza materiali innovativi, sfrutta le potenzialità della tecnologia, fa ricorso a soluzioni grafiche ed architettoniche, e utilizza software di rendering 3D per una visualizzazione in anteprima dell’effetto scenico degli allestimenti e delle strutture.

Il team è composto da professionisti con conoscenze specifiche nel settore della progettazione e della realizzazione di allestimenti, in questo modo è in grado di soddisfare tutte le esigenze espositive e trovare soluzioni adeguate a differenti tipologie di ambienti e di spazi.
Over The Rainbow si prende cura di ogni dettaglio dei vostri spazi espositivi, siano essi vetrine, punti vendita, showroom o stand fieristici.

Contattateci  subito per saperne di più!

Scenografia per teatro ed eventi | Over The Rainbow

By | Senza categoria | No Comments

Scenografie e allestimenti creativi

Le scenografie possono assolvere a ruoli differenti: in alcune rappresentazioni devono avere un forte potere narrativo; gli allestimenti del teatro contemporaneo tendono a prediligere scelte evocative; sempre più spesso, nel caso delle rappresentazioni di opere classiche, si punta a leggere in chiave moderna l’impianto scenografico e a proporre una lettura moderna delle ambientazioni. Attualmente, sia le esigenze narrative che le diversità di approccio e di metodo da parte degli scenografi, favoriscono un grande lavoro di ricerca nelle fasi di ideazione e di progettazione,

Scenografia teatrale: allestire in modo attraente e creativo

Le rappresentazioni teatrali si caratterizzano per la storia che portano in scena, per l’interpretazione degli attori e per la scenografia.
Quest’ultimo aspetto, in particolare, ha lo scopo, da un lato, di creare l’ambientazione e il contesto adatti allo spettacolo e, dall’altro, di arricchirlo portando in scena l’allestimento progettato dallo scenografo. Le scenografie teatrali devono essere realizzate con cura in modo che tutti i dettagli che le caratterizzano siano evidenti e possano contribuire ad arricchire l’intero allestimento.

al fine di ottenere allestimenti creativi che abbiano un impatto positivo sugli spettatori e che contribuiscano a creare omogeneità tra la storia narrata e l’allestimento creato.

Realizzare elementi scenografici

Dietro ogni scenografia, anche quella che all’apparenza sembra semplice, c’è, quindi, un lavoro complesso e coordinato di diversi professionisti che si occupano dell’ideazione, della progettazione e della realizzazione degli elementi scenografici.

Le necessità di una rappresentazione teatrale possono essere varie, può essere necessario costruire ambientazioni storiche o, secondo una tendenza che si sta affermando, si può optare per scelte che portano in scena scarne strutture architettoniche, o, ancora in altri casi, si tende a scegliere sceneggiature minime e a puntare sulla presenza di pochi elementi .
Attualmente, poi, grazie alla tecnologia, l’allestimento scenografico può prevedere anche l’uso di macchinari, di apparecchiature audiovisive o interventi di computer grafica che contribuiscono ad allestire una rappresentazione teatrale in cui i linguaggi si combinano.

Over The Rainbow: allestimenti e scenografie a Milano

Per realizzare scenografie che abbiano un buon impatto sul pubblico e che siano caratterizzate da elementi creativi, è necessario combinare la padronanza dei metodi e delle tecniche artistiche con le competenze tecniche utili alla progettazione e alla definizione dello spazio scenico.

In poche parole: è necessario, una volta definita l’idea dell’allestimento, rivolgersi a professionisti per passare alla fase di progettazione e di realizzazione di tutti i componenti che possono comprendere: elementi scenografici veri e propri, eventuali macchine di scena, e, quando necessario, supporti e contributi multimediali.
Over The Rainbow si occupa della realizzazione di scenografie teatrali curate in ogni dettaglio in modo tale da mettere in evidenza tutti gli elementi che le caratterizzano. Inoltre, l’azienda vi seguirà sia in fase di prevendita che in fase di post vendita, occupandosi della manutenzione dei macchinari e delle apparecchiature audiovisive.

Scoprite i nostri allestimenti per eventi e scenografie teatrali!

Comunicazione visiva e sensoriale | Over The Rainbow

By | Senza categoria | No Comments

Stimoli sensoriali e comunicazione visiva

I brand comunicano la propria identità e i propri prodotti sfruttando tutte le tecniche che hanno a disposizione: dalla comunicazione visiva a quella digitale, dai sistemi tradizionali a quelli più recenti della comunicazione sensoriale.
Puntare al coinvolgimento emotivo dei consumatori rappresenta l’attuale obiettivo delle strategie di marketing: il loro fine è quello di stimolare i sensi dei clienti in modo da spingerli, in primo luogo, a identificarsi nei valori del brand e, successivamente, ad acquistarne i prodotti.

Marketing sensoriale e brand

Il marketing sensoriale è finalizzato a sollecitare le emozioni dei consumatori in modo da coinvolgerli in un’esperienza unica che per loro sarà indimenticabile.
Gli allestimenti delle vetrine o degli showroom, così come le scenografie degli eventi, utilizzando stimolazioni visive, olfattive, uditive e tattili, mirano a ‘stuzzicare’ i sensi dei visitatori o degli acquirenti per generare in loro emozioni e per fare in modo che, dopo essersi innamorati del brand e dei suoi valori, acquistino i prodotti.

Quello che il marketing sensoriale si propone di creare e di offrire al consumatore è un’esperienza da vivere: un’esperienza, cioè, totalmente personale e unica.
È un tipo di strategia di comunicazione che, contrariamente a quella tradizionale che punta su altri aspetti per indirizzare le scelte dei consumatori, utilizza differenti tipi di stimolazione sensoriale per fare in modo che il consumatore si senta realmente partecipe dei valori di un brand.

Sensi e relazioni

In un contesto economico e commerciale, come quello attuale, in cui la concorrenza è tanta, si punta sulla comunicazione sensoriale per mettere in evidenza ed esaltare ogni singola caratteristica del brand in modo da contraddistinguerlo dagli altri. Questo tipo di approccio permette, da un lato, di mettere da parte gli slogan e, dall’altro, di offrire al consumatore un’anticipazione del tipo di esperienza che potrà vivere ogni giorno acquistando un prodotto o condividendo i valori del brand.

I prodotti e i marchi di successo sono, sempre di più, quelli che:

  • attivano i sensi;
  • fanno provare emozioni forti e profonde;
  • portano il consumatore a sentirsi, in un certo senso, parte e partecipe di una relazione affettiva.

Comunicare ed emozionare

Una strategia di comunicazione che voglia utilizzare stimoli sensoriali deve puntare, da una parte, a sviluppare e valorizzare le caratteristiche sensoriali di un prodotto o di un brand e, dall’altra, a influenzare le percezioni del consumatore. Coinvolgere i sensi e le emozioni dei consumatori è un metodo che si rivela efficace quando si vogliono ampliare e fidelizzare i target di riferimento.

Per questo motivo è importante che strategie di marketing sensoriale, finalizzate a fare in modo che si definisca una relazione tra il cliente e il brand, vengano ideate e messe in atto da professionisti del marketing e da esperti negli allestimenti delle vetrine o nella creazione di scenografie per eventi.

Ogni aspetto della comunicazione aziendale deve essere trattato con cura e deve seguire un progetto omogeneo finalizzato a emozionare il consumatore sia quando è immerso nell’allestimento di un evento sia quando osserva la vetrina di un negozio: tutto deve essere progettato e realizzato in maniera tale da fornire significati e stimoli emotivi omogenei che contribuiscano a rinforzare il suo ‘essere in relazione’ con il brand.

Over The Rainbow si occupa di comunicazione visiva e sensoriale: contattateci per maggior informazioni riguardo ai costi e ai servizi offerti!

Vetrine di lusso e visual merchandising | Over The Rainbow

By | Senza categoria | No Comments

Vetrine di lusso: Milano è la seconda città in Europa

Milano è la città della moda, non deve stupire, quindi, che risulti la seconda città in Europa, a pari merito con Londra, per il numero di vetrine di lusso.
Milano, quindi, da una parte, è la capitale della moda e del lusso, e dall’altra, per la necessità che ogni attività ha di distinguersi e caratterizzarsi, costituisce un interessante centro creativo, una specie di laboratorio dove trovano espressione idee originali e dove si sperimenta, in particolar modo nell’allestimento di vetrine o nella creazione di scenografie per showroom o per eventi creati dai grandi marchi.

Milano: centro di attrazione per i brand del lusso

Il centro della città di Milano, soprattutto la zona definita Quadrilatero, è un vero punto di attrazione per i brand e i negozi di lusso che caratterizzano quest’area grazie alle loro insegne, alle vetrine e agli showroom tematici dove si fa grande uso di nuove soluzioni per la creazione di allestimenti scenografici, per la progettazione di illuminazioni e per tutte quelle attività che rientrano nel settore del visual merchandising.

Il capoluogo lombardo è anche la prima città in Italia per l’apertura di negozi di lusso, in particolare quelli che riguardano stilisti e maison di altissimo livello.

Brand del lusso e comunicazione

Il settore del lusso è associato al concetto di prestigio, di conseguenza i marchi luxury si collocano a un livello superiore rispetto ai brand che vengono collocati a un livello alto. Il settore luxury punta molto sulla qualità dei negozi: si caratterizzano per essere ambienti di grandi dimensioni, per essere collocati in contesti strategici e per essere organizzati e allestiti in modo tale da attirare e coccolare i clienti, soprattutto quelli che vengono considerati VIP.

I brand del lusso oltre a essere associati all’idea di prestigio vengono associati anche al concetto di unicità poiché comunicano caratteristiche di inimitabilità.

Allestire vetrine di lusso

L’allestimento di vetrine di lusso deve, pertanto, tenere in considerazione diversi aspetti. Sia nelle vetrine che all’interno dei negozi l’allestimento e la disposizione dei prodotti è parte della comunicazione del brand e della storia che narra.

Lo storytelling ha lo scopo di sedurre il cliente, attraverso una narrazione della propria storia e dei propri valori, in modo che si crei una relazione emotiva e di condivisione con il brand e che il cliente sia invogliato a fare acquisti.
In quest’ottica, le vetrine costituiscono un punto di attrazione fondamentale per le boutique di alta moda e, in un contesto come quello di Milano, dove la presenza di grandi brand è molto radicata, devono riuscire a distinguersi in maniera netta: il corretto allestimento di una vetrina di un negozio di lusso influisce sul successo di un determinato punto vendita.

I professionisti del visual merchandising sono preparati per elaborare strategie utili ad attirare l’attenzione dei clienti e a indirizzarli all’acquisto. Da una parte, quindi, si occupano di organizzare gli spazi all’interno del negozio e, dall’altra, provvedono ad allestire le vetrine in modo che siano in grado di: trasmettere i valori del brand; valorizzare i prodotti esposti; avere un effetto diretto sul target cui il brand fa riferimento.

Un altro aspetto che deve essere curato è l’opportunità di variare, con frequenza, il tema dell’allestimento, seguendo il calendario festivo o stagionale o la successione degli eventi importanti per il brand, come il lancio di nuove collezioni.

Over The Rainbow mette a vostra disposizione professionalità e competenze che vi garantiscono allestimenti efficaci per le vostre vetrine di lusso.

Contattateci per maggior informazioni riguardo ai costi e ai servizi offerti!

Concept store, una nuova idea di negozio | Over The Rainbow

By | Senza categoria | No Comments

Il concept: la chiave del successo di vetrine, punti vendita e showroom

Nella creazione di una vetrina il concept, cioè l’idea, il concetto, alla base di un allestimento, è molto importante perché contribuisce, in primo luogo, a definire l’identità di un’attività commerciale e, di conseguenza, a veicolare un messaggio chiaro, in grado sia di attirare i consumatori che di fare in modo che si riconoscano nei valori del negozio. Affidarsi a un concept definito, su cui costruire un’attività commerciale, su cui ideare l’allestimento di vetrine o su cui tessere una storia da proporre ai consumatori, è una delle nuove tendenze in ambito commerciale.

Cosa si intende con “Concept Store”

Il concetto di negozio classico è stato rivoluzionato sia dalla tecnologia che dalla concorrenza dei negozi on line. Molti negozianti per intercettare le nuove tendenze  dei consumatori apportano novità negli allestimenti delle vetrine, nei punti vendita e negli showroom o, in alcuni casi, si affidano a concept innovativi che hanno lo scopo di definire l’identità di un negozio in maniera unica.

Un concept store si caratterizza, infatti, per la progettazione finalizzata a far immergere il consumatore in un ambiente molto coinvolgente in cui tutto è stato studiato per trasmettere l’identità dell’azienda e i valori in cui si vuole che il consumatore stesso si riconosca.
Il cliente viene messo al centro della progettazione affinché possa sentirsi completamente coinvolto e possa vivere un’esperienza unica, che rimarrà nella sua memoria.

Storytelling: raccontare un brand

Un concept store ha lo scopo di suscitare emozioni e di sollecitare i sensi del consumatore. Tutto è scelto con cura: gli oggetti, le luci, le musiche.

L’allestimento può concentrarsi sul racconto della storia del brand, fare in modo che questa si incroci con le emozioni del consumatore con lo scopo di trasformare la sua esperienza all’interno del negozio in un ricordo legato a un’emozione.

In questo caso il concept design si concentra su un uso consapevole delle emozioni per comunicare e utilizza la storia del brand per entrare in contatto con il vissuto di ognuno.

Concept e festività

Un approccio differente è richiesto per gli allestimenti che, nell’ambientazione, vogliono rispecchiare il clima festivo o stagionale. Anche in questi casi il concept dell’allestimento deve essere progettato e studiato con cura. Limitarsi a utilizzare elementi decorativi natalizi, ad esempio, senza avere un progetto di allestimento ben definito non garantisce un risultato accattivante in grado di caratterizzare l’attività commerciale, ma, al contrario, la renderà simile alle altre.

Per questo, anche nell’allestimento di vetrine natalizie o autunnali è importante definire un concept preciso che aiuterà a individuare un tema, un colore o un personaggio su cui puntare e che contribuirà a rendere la vetrina del vostro negozio unica e riconoscibile tra tutte quelle che vi circondano.

Il concept store con Over The Rainbow

Progettare e allestire un concept store è un’attività complessa, richiede sia conoscenze profonde delle strategie di comunicazione commerciale, che competenze relative alla progettazione degli spazi, alla gestione delle luci, alla creazione di scenografie adeguate.

Alla base di un concept store devono esserci idee forti e coerenti che, per essere comunicate adeguatamente, devono essere affidate a professionisti che siano in grado di svilupparle nella maniera più adatta al coinvolgimento dei consumatori.

Over the Rainbow si occupa di progettazione e di allestimento di concept store ed è costituita da un team di professionisti in grado di gestire tutti gli aspetti di un progetto del genere: dalle fasi iniziali di consulenza per l’individuazione dell’idea attorno a cui creare uno store, a quelle di post vendita, legate alla manutenzione delle scenografie e al controllo delle apparecchiature.

Progettiamo spazi espositivi, punti focali e la gestione corretta dei flussi sulla superficie di vendita.

Contattateci subito per una consulenza gratuita!

Illuminazione delle vetrine e affari | Over The Rainbow

By | Senza categoria | No Comments

La corretta illuminazione delle vetrine aiuta gli affari

La vetrina di un negozio può essere considerata il suo biglietto da visita, la sua illuminazione, pertanto, deve essere curata nei dettagli.

La vetrina è una componente molto importante perché rappresenta il primo contatto dei clienti con una attività, mette in mostra i prodotti, contribuisce a caratterizzare il negozio e a renderlo riconoscibile anche a distanza.
Per questi motivi la progettazione dell’illuminazione delle vetrine deve essere affidata a professionisti, a persone, cioè, che si occupano di illuminotecnica e che hanno le competenze necessarie per valorizzare quelle dei vostri negozi e, di conseguenza, per valorizzare le vostre attività commerciali.

Luci per vetrine: comunicare un’attività commerciale

Il rapporto tra clienti e attività commerciali inizia all’esterno ed è mediato dalla vetrina: osservandola il potenziale cliente deciderà se entrare o meno in negozio.

L’illuminazione per vetrine ha, quindi, lo scopo di catturare l’attenzione e stimolare la curiosità dei passanti, e, allo stesso tempo, di mettere in risalto i prodotti di punta del vostro negozio o quelli su cui volete puntare in un determinato periodo dell’anno.

La comunicazione visiva è un tipo di comunicazione veloce, legata all’immediatezza del messaggio: per attirare l’attenzione dei potenziali clienti si hanno a disposizione pochi istanti durante i quali bisogna riuscire a colpirli con un’illuminazione di impatto.

Per ottenere un buon risultato è necessario un lavoro di progettazione dell’illuminazione e di scelta delle luci e dei colori che animeranno le vetrine. In questo modo potrete:

  • farvi notare, tra altri negozi e altre vetrine illuminate;
  • farvi riconoscere, anche a distanza;
  • rendere invitante il vostro punto vendita;
  • valorizzare le qualità dei prodotti esposti.

L’importanza dell’illuminazione corretta

Ogni vetrina è unica e deve essere progettata tenendo conto sia delle caratteristiche del negozio che di quelle contestuali. L’illuminazione delle vetrine dei vostri negozi deve fare in modo che la vostra attività sia visibile e si contraddistingua per originalità. Ogni vetrina comporta scelte differenti che possono essere determinate dalla struttura della vetrina stessa, dalla sua collocazione rispetto al piano strada, dalla presenza di altre fonti di illuminazione pubblica o privata (come le insegne di altri negozi). Inoltre, occorre fare in modo che tra l’illuminazione degli ambienti interni del negozio e quella delle vetrine ci sia coerenza affinché la comunicazione dell’immagine dell’attività commerciale sia omogenea.

Progettare l’illuminazione per vetrine

Un’illuminazione ben curata è uno strumento che contribuisce ad aumentare gli ‘affari’ di un negozio appunto perché, da una parte, attira l’attenzione rendendo il negozio attraente e invitante, e, dall’altra, valorizza i prodotti rendendoli invitanti agli occhi dei passanti.

Illuminare in maniera corretta una vetrina vuol dire prendere in considerazione diversi aspetti e fare scelte ponderate: ci saranno zone che, per esigenze allestitive, avranno bisogno di un’illuminazione più forte e altre che, al contrario, potranno essere valorizzate con una luce più bassa; occorrerà scegliere tra luci calde e luci fredde e fare in modo che la luce della vetrina venga apprezzata all’esterno con qualsiasi condizione di luce naturale.

Questi sono tutti aspetti che, per essere affrontati e risolti in modo da apportare un valore aggiuntivo al negozio, richiedono competenze specifiche.
Over The Rainbow è specializzata in illuminotecnica e si occupa di studiare le luci e la corretta illuminazione di vetrine e negozi.

Contattateci subito . Siamo a disposizione per rispondere alle vostre richieste!